CHOPIN

CHOPIN

Fryderyk Chopin

Fryderyk Chopin nasce il 1° marzo 1810 in Polonia, nei pressi di Varsavia. In questo periodo la Polonia non è uno stato indipendente, ma un granducato assoggettato alla Russia. Nel 1811 la famiglia si trasferisce a Varsavia, dove il padre ha ottenuto il posto di insegnante di francese al liceo. Chopin è autodidatta e rivela fin da piccolo doti di compositore e di virtuoso eccezionale. Il suo unico maestro di pianoforte è un musicista polacco che dal 1816 al 1821 gli farà conoscere Bach, Haydn, Mozart e Beethoven. Scrive la sua prima composizione a sette anni e a otto si esibisce davanti al granduca di Polonia. Da questo momento inizia a frequentare i salotti dell'aristocrazia e partecipare alla vivace vita musicale della città. Nelle estati del 1824 e del 1825 trascorre un periodo presso un compagno di scuola in campagna, dove entra in contatto con la musica popolare polacca. La contabilità, cioè un tocco e uno stile che imitano la voce umana, e le melodie della musica popolare sono due caratteristiche fondamentali delle sue opere.

I primi viaggi all'estero

Tra il 1828 e il 1830 compie due viaggi, a Berlino e a Vienna. Nella città tedesca assiste, tra gli altri, a un concerto di Paganini, mentre a Vienna si esibisce con grande successo in vari concerti, dove esegue proprie composizioni, soprattutto per pianoforte e orchestra, tra cui la Grande polacca e i due Concerti. Sostenuto soltanto dai soldi del padre, perché il governo polacco gli ha negato una borsa di studio, Chopin ritorna a Vienna nel novembre del 1830 e qui, una settimana dopo il suo arrivo, viene a conoscenza dei moti in Polonia e della durissima repressione russa. Non tornerà mai più in patria.

Parigi, la nuova patria

Nell'estate del 1831 lascia Vienna per Parigi, dove conosce Liszt, Mendelssohn, Rossini e Berlioz e ritrova alcuni amici polacchi fuggiti dalla patria. Nella capitale francese compone e pubblica le sue opere, esegue concerti e dà lezioni di pianoforte. Dal 1835 le sue apparizioni in pubblico come concertista si diradano perché Chopin si considera più un compositore che un pianista e in secondo luogo perché, mentre nelle grandi sale da concerto il pubblico predilige composizioni di grandi dimensioni per pianoforte e orchestra, Chopin invece ha iniziato a dedicarsi a opere per pianoforte solo e di dimensioni medio-brevi come per esempio i notturni, gli studi, le ballate, le mazurke e le polacche. Straordinari capolavori sono i 21 Notturni, composti tra il 1827 e il 1846, e i 24 Preludi op. 28 (1931-1839), la Berceuse (1843) e Barcarole (1846). A Parigi le sue esibizioni sono limitate ai salotti privati davanti a un pubblico selezionato ed esclusivo. La sua fama è ormai tale però che riesce a mantenere il successo grazie alla sola vendita delle sue opere. 

Nel 1838, dopo il fallimento del fidanzamento con una giovane polacca per l'opposizione dei genitori di lei, conosce e si lega affettivamente alla scrittrice George Sand. Nel 1839 compaiono i sintomi della tubercolosi, malattia che lo condurrà alla morte, avvenuta il 12 ottobre 1849.


Rispondi

Recensione scuola di musica Napoli 4
Recensione studio discografico Napoli 4
Recensione scuola di musica Napoli 5
recensione agenzia di eventi 3
recensione studio discografico Napoli 4
photo_2022-02-16-19.04.14
photo_2022-02-16-19.04.14
photo_2022-02-16-19.03.58
photo_2022-02-16-19.03.58
photo_2022-02-16-19.03.54
photo_2022-02-16-19.03.54
Recensione scuola di musica Napoli 4
Recensione scuola di musica Napoli 4
photo_2022-02-16-19.04.02
photo_2022-02-16-19.04.02
Recensione studio discografico Napoli 4
Recensione studio discografico Napoli 4
Recensione scuola di musica Napoli 5
Recensione scuola di musica  Napoli 5
recensione agenzia di eventi 3
recensione agenzia di eventi 3
recensione studio discografico Napoli 4
recensione studio discografico Napoli 4
previous arrow
next arrow
Open chat
Ciao, come posso aiutarti?