Monthly Archives: Gennaio 2022

AVVENTO

L'AVVENTO

L'avvento é il tempo liturgico che recede il Natale ed é preparatorio allo stesso. Il simbolo più riconducibile la corona illuminata da quattro candele che rappresentano le quattro domeniche di Avvento.

Sono diffusi due tipi di tradizioni: 

L'Avvento romano, quello più diffuso, dura 4 domeniche, le quattro domeniche che precedono al Natale

L'Avvento Ambrosiano inizia la prima domenica dopo il giorno di San Martino (11 novembre) e contempla 6 domeniche. Quando il 24 dicembre capita di domenica è prevista la celebrazione di una Domenica Prenatalizia, dura sei domeniche. Questo perché in origine venne deciso di far durare l'Attesa del Natale per 40 giorni, come la Pasqua.

FORMA CIRCOLARE

La sua forma circolare rimanda all'inizio e alla fine, un giro che sempre ritorna e che porta in sé la perfezione divina. É simbolo dell'amore infinito del Signore.

RAMI DI PINO E ABETE

Come la natura risplende con le sue piante sempre verdi, che non appassiscono, così la corona é formata da rami di pino e abete a ricordare vitalità e speranza.

CANDELE

Sono per oppio rosse, colore tipico del Natale. in passato, invece, le prime erano viola e l'ultima rosa.

CALENDARIO 

Il calendario dell'Avvento è una tradizione dei Paesi del Nord Europa, che si sta diffondendo anche in Italia. Anche i bambini sono coinvolti in questa attesta proprio attraverso il calendario 
Può essere un foglio dove è illustrata la Natività. Per i bambini questo rappresenta un goloso conto alla rovescia, iniziando di solito dal primo dicembre fino a Natale. Nel foglio sono nascoste 24 caselle, una per ogni giorno che separa dal Natale. Ad ogni giorno del calendario corrisponde qualcosa come un dolcetto, un cioccolatino o un biscottino. I bambini aprono la casella del giorno e scoprono così riflessioni dolci e proponimenti.


HIT PARADE

HIT PARADE

L'hit parade é la classifica musicale degli album discografici, dei singoli, dei film o dei libri più venduti, in un territorio e in un periodo di tempo definiti.
Il termine é inglese ed é stato coniato negli anni trenta ed adottato per molto tempo ad un famoso programma radiofonico americano.

CENNI STORICI

Verso la fine del 1940, il termine intendeva una lista di canzoni, non una lista di records. In quei tempi, quando una canzone diventava un successo, era solitamente registrata da parecchi artisti diversi. Negli anni seguenti, tali ri-registrazioni diventarono versioni cover di uno stesso brano.

Il titolo Hit Parade divenne familiare durante la fine del 1960 e l'inizio del 1970 grazie ad un format popolare creato dalla leggendaria Drake-Chenault & Co. e trasmesso da centinaia di emittenti radiofoniche. Originariamente chiamata Hit Parade '68, poi Hit Parade '69, '70, ecc., più tardi divenne conosciuta semplicemente come Hit Parade.

Quando il rock and roll divenne popolare, per i singoli artisti fu più difficile re-interpretare i brani. Dopo qualche settimana di insuccessi, quali il tentativo di imitazione del 1956 di Elvis Presley da parte di Snooky Lanson in Hound Dog, il programma terminò definitivamente nel 1959.

Il titolo Hit Parade divenne familiare durante la fine degli anni 1960 e l'inizio del 1970, grazie ad un format popolare creato dalla Drake- Chenault & Co. e trasmesso da centinaia di emittenti radiofoniche.
In Italia la prima classifica di vendita di 45 giri fu pubblicata a partire dal 1959 dal mensile Musica e Dischi.

L'album più venduto di tutti i tempi in Italia é "La vita é adesso"(1985) di ClaudioBaglioni che rimase per 27 settimane consecutive al primo posto in Superclassifica secondo la rivista TV Sorrisi e Canzoni, dal 16 giugno 1985 al 12 gennaio 1986 e un totale di 90 settimane, ovvero 18 mesi, nella top ten, con oltre 4.000.000 di copie vendute.


UKULELE

UKULELE

L'ukulele é uno strumento musicale appartenente famiglia delle chitarre enti un cordofono. E' l'adottamento hawaiano di uno strumento originariamente portoghese denominato machete o cavaquinho.

CARATTERISTICHE

É generalmente fatto di legno. La sua caratteristica sonora principale é il forte attacco seguito da uno smorzamento velocissimo. Esistono vari tipi di ukulele che si differenziano tra loro per le dimensioni.

L'ukulele è comunemente associato con la musica delle Hawaii, tuttavia ha goduto di un ampio utilizzo anche nella musica rock e pop, grazie ad artisti soprattutto britannici e statunitensi che ne hanno apprezzato il suono singolare. Al giorno d’oggi sono sempre più numerosi i gruppi che scelgono di utilizzare l’ukulele nei propri arrangiamenti.

STORIA

Nella seconda metà dell'Ottocento, circa 20.000 lavoratori portoghesi si trasferirono nelle Hawaii per lavorare nei campi di canna da zucchero[1]. Tra gli immigrati di origine portoghese (per la precisione di Madeira) c'erano anche Augusto Dias, Jose do Espirito Santo e Manuel Nunes. Questi, essendo esperti liutai, dalla combinazione della braguinha di Madeira e del rajão, inventarono l'ukulele. La braguinha è uno strumento simile al cavaquinho, e prende il nome dalla città portoghese Braga.

Divenuto immediatamente molto popolare in Polinesia, nei primi anni del XX secolo, il piccolo strumento ebbe un periodo di grande successo grazie ad artisti come Roy Smeck al punto che spesso le partiture delle musiche dell'epoca riportavano la tablatura per ukulele[3]. Negli anni trenta, la Grande depressione che investì gli Stati Uniti coinvolse anche il piccolo strumento ma al tempo stesso, lo vide fiorire in Gran Bretagna grazie alla musica di George Formby. Negli anni sessanta riacquistò una certa popolarità grazie ad interpreti come Tiny Tim che conferivano all'ukulele un carattere più scherzoso e gruppi come i Beach Boys che lo utilizzavano talvolta per comporre le proprie canzoni. Con il passare del tempo nacquero innumerevoli gruppi e club dedicati all’ukulele, sparsi in tutto il mondo. Nel frattempo le Hawai'i, aperte ad una nuova giovinezza grazie ad una nuova ondata di turismo, si affermavano sulla scena mondiale come patria indiscussa dell'ukulele. Ad oggi si contano numerosi festival dedicati a questo strumento, il più importante si tiene ogni anno ad Honolulu ed è organizzato da Roy Sakuma sin dalla prima edizione tenutasi nel 1971.

 


LA MUSICA NATALIZIA

LA MUSICA NATALIZIA

La musica natalizia é composta da una varietá di generi musicali che sono solitamente eseguiti o ascoltati durante il periodo natalizio.
Tale tipologia é stata sviluppata sia dalla musica colta, attraverso le cosiddette pastorali, sia dalla musica tradizionale con le carole di Natale (Christmas Carols).

La musica é una componente essenziale per creare un'atmosfera natalizia unica in casa tua.
Che siano i grandi classici, quelle per bambini, in italiano o in inglese conta davvero poco. La cosa importante é che siano brani in grado di trasmettere il tipico calore natalizio.

BRANI PIÙ ASCOLTATI

Le canzoni più amate di sempre in questo periodo?
In primis, Mariah Carey con la sua “All I Want For Christmas Is You”, uno dei brani più conosciuti in Italia e nel Mondo. Insieme, al secondo posto, a Last Christmas del duo Wham.

Le più emozionanti: Silent Night (in italiano la canzone è nota col titolo di Astro del Ciel) brano di origine austriaca, cantato egregiamente da Frank Sinatra e Tu Scendi Dalle Stelle del vescovo Sant’Alfonso Maria de Liguori.

I brani più rock: Jingle Bell Rock - Bobby Helms.
Le canzona più divertente: Feliz Navidad di José Feliciano.
Canzoni da ascoltare mentre si prepara la cena della vigilia di Natale: Have Yourself A Merry Little Christmas – Frank Sinatra .

Quelle invece da ballare sotto, anzi, intorno all’albero: Rockin’ Around The Christmas Tree di Brenda Lee.
Canzone che più riproduce l’atmosfera Natalizia: Holly Jolly Christmas versione super di Michael Bublé.

 


IL CONCERTO

IL CONCERTO

Un concerto é un'esibizione musicale dal vivo di qualsiasi genere , vocale e/o strumentale di un artista, un gruppo musicale, un'orchestra, una banda, qualsiasi musicista o gruppo di musicisti.

Il concerto può effettuarsi in qualsiasi tipo di spazio o struttura con gli adeguati requisiti per poterlo ospitare, normalmente su un palcoscenico collocato all' interno di un teatro, uno stadio, una piazza, un'arena coperta.
Un concerto é anche chiamato "live".

L'organizzazione di un concerto comprende varie fasi:

1. Promozione e comunicazione;
2. Eventuale prevendita di biglietti;
3. Richiesta delle autorizzazioni;
4. Montaggio dell'attrezzatura, allestimento dello spazio per il pubblico, ovvero palco, audio, luci, video, scenografie, mixer, caveria, fornitura elettrica, ecc. ed eventuali sedie ignifughe agganciabili, tappeti di copertura per parquet in palasport o manti erbosi negli stadi, transennamenti, bagni chimici all'aperto, ecc.
5. Prove tecniche;
6. Esecuzione dei brani;
7. Smontaggio delle attrezzature.

Il tour che ha incassato di più nella storia della musica é lo U2 360 degli U2, ha superato il record di incassi fatto di The Rolling Stones con il loro A Bigger Bang Tour, mentre il singolo concerto che ha realizzato il record di spettatori é il Modena Park 2017 di Vasco Rossi, con più di 200.000 spettatori.

ORIGINI

Il concerto nasce in Italia, come molte delle forme musicali. Certamente il concerto delle origini non possedeva caratteristiche esattamente identiche a quello attuale.
Le prime forme strumentali erano definite Canzoni da Sonare, ed erano composizioni in stile polifonico destinate all’organo e provenienti dalle antiche forme vocali.
Dalle canzoni da Sonare nacque la Sonata da Chiesa, verso la fine del Cinquecento, la quale prevedeva, in determinate occasioni, l’utilizzo di una più vasta gamma di compositori, ampliandosi così con l’utilizzo soprattutto di strumenti a fiato.

Varie col tempo furono le modifiche del suo impianto originario. Si diffusero concerti di gruppo, da camera, doppi, tripli, multipli, con mutamenti sinfonici e strumentali che spalancarono man mano le porte allo sviluppo di concerti molto più simili alla nostra idea odierna.


LE CAMPANE TUBOLARI

LE CAMPANE TUBOLARI

Le campane tubolari sono uno strumento a percussioni, hanno la forma di un tubo perché devono occupare uno spazio minore di quello che richiederebbero le vere campane a forma di vaso rovesciato.

Sono di varia lunghezza e vengono appese ad un telaio e percosse con dei martelletti.
Le campane sono appese verticalmente a circa uno o due metri di altezza.
Producono suoni armoniosi e rilassanti, simili a quello delle campane delle chiese.

UTILIZZO

Se appese a porte, finestre o all'ingresso di attività commerciali, le campane tubolari avvertono dell’accesso di eventuali ospiti e diffondono negli ambienti un’accogliente musica di saluto, soprattutto quando si alza un leggero venticello. Il loro profilo elegante e slanciato si adatta bene ai più svariati stili d’arredamento, da quelli moderni e minimalisti a quelli orientali.

Come avrai già intuito, la loro funzione va ben al di là dell’aspetto ornamentale. Come gong e altri giochi di vento, le campane tubolari trovano infatti largo impiego nelle pratiche di meditazione e di terapia armonica.

Cercale in vendita online, nei negozi di strumenti musicali ma anche attività commerciali specializzate in prodotti etnici. Il loro prezzo varia a seconda della dimensione, del materiale e della complessità compositiva dello strumento.

Scegli prodotti artigianali, da appendere fuori o dentro casa ma anche all’ingresso della tua attività o a una finestra dell’ufficio. Ne trovi una gran varietà: materiali e decorazioni li rendono unici e preziosi. Sono anche un’originale idea regalo per invogliare al benessere una persona cara.

BENEFICI

Le campane tubolari possono davvero incidere sulla qualità della tua vita? Sembra proprio di sì. Gli effetti benefici della musicoterapia sono ormai condivisi dalla comunità scientifica.

Far suonare o semplicemente ascoltare le campane tubolari quando sono mosse dalla brezza suscita sensazioni di benessere e di tranquillità.
I delicati suoni emessi dal metallo sono dolci e naturali, armonizzano l’ambiente e rilassano i presenti. Inoltre, agevolano la concentrazione durante la meditazione.

Insomma, non sono solo splendidi oggetti d’arredamento, ma veri e propri strumenti musicali dalle numerose proprietà terapeutiche.
Ogni campana genera specifiche frequenze di suono che, propagandosi nell'aria, stimolano un particolare centro energetico.

 

 


IL PRESEPE

PRESEPE

Presepe Christmas natività scene é una rappresentazione simbolica che , di anno in anno, ricorda la nascita di Gesù a Betlemme, in Palestina. Nel nostro paese è un’usanza consolidata, profondamente radicata nella nostra cultura. Accanto ai tre principali personaggi ve ne sono altri altrettanto importanti e carichi di significato, ma ognuno di noi può arricchire la sua rappresentazione fino a trasformarla in un vero e proprio plastico con piccoli corsi d’acqua, personaggi di vario genere, animali, riproduzioni di mestieri…

SIMBOLI

Vi compaiono tutti i personaggi e i luoghi della tradizione: la grotta o a capanna, la mangiatoia dov'é posto Gesù Bambino, i due genitori, Giuseppe e Maria, i Magi, i pastori, le pecore, il bue e l'asinello, l'angelo.

ANGELO

Ogni presepe ha almeno un angelo che assume la funzione di angelo annunciatore.Questo angelo porta ai pastori, il lieto messaggio della notizia della nascita del Bambin Gesù.

CAPANNA

La capanna, quasi da tutti preferita alla grotta, é il principale simbolo di raccoglimento intorno al quale ruota il presepe.

RE MAGI

Dall'Oriente giungono i Re Magi, portando tre doni: oro, incenso e mirra, con i quali vogliono significare la Regalità, la Divinità, l'Umanità del Bambino che é nato in Betlemme.

BUE E ASINELLO

L'asino serviva da cavalcatura alla donna, il bue serviva a Giuseppe per pagare le tasse.

LA SACRA FAMIGLIA

La Sacra Famiglia costituisce il nucleo fondamentale di ogni presepe, e segue una precisa gerarchia: al centro troviamo il Bambino, di lato la Madonna, dietro Giuseppe: dunque la madre a condividere con il figlio la centralità della scena.


IL SINGOLO

IL SINGOLO

Un singolo musicale é una canzone che viene rilasciata come elemento autonomo.
In genere, i singoli sono collegati o presi da un album e vengono utilizzati per promuovere l'album e l'artista.
In singoli hanno fatto parte della distribuzione musicale, sin dai primi giorni della respirazione, con una popolarità che é cresciuta negli anni.
Il brano sarà anche distribuito nei negozi di musica, a volte prima dell’album come promozione.
I singoli musicali sono anche indirizzati agli acquirenti senza un grande budget, in modo che quegli acquirenti possano prendere il brano anche se non possono permettersi l’album, aumentando le vendite complessive per la casa discografica.
Mentre con la crescente tendenza a distribuire la musica digitale con download, che consente agli utenti di scegliere quali brani scaricare, il singolo musicale ha subito un calo di popolarità.

Il singolo musicale di solito sarà significativamente meno costoso rispetto all'intero album.
Molte persone però preferiscono acquistare entrambi.

Un singolo musicale puo diventare un brano di successo, spesso associato ad un artista o una band, come canzone d'autore.
Questo perché le stazioni radio riproducono il singolo più e più volte , e i consumatori acquistano il singolo in volumi elevati.
Ovviamente per fare ciò, il brano dovrà essere disponibile prima della pubblicazione dell'album.

Per essere considerato un vero “hit single”, un singolo deve tipicamente entrare nelle classifiche utilizzate per tenere traccia delle vendite di musica.
I CD tendono ad essere un mezzo comune per i single, poiché i nastri a cassetta non sono di uso comune.
Alcuni musicisti pubblicano anche singoli su dischi, una tendenza che è più comune nelle sottoculture musicali come le comunità hip hop ed elettroniche.


IL CORNO

IL CORNO

Il corno é uno strumento musicale aerofono, chiamato anche corno francese. Il timbro é versatile; può essere soffice e profondo, pieno, scuro e pastoso, ma anche squillante e maestoso. I musicisti che suonano lo sono chiamati cornisti.

LA STRUTTURA
Sembra uno strumento di piccole dimensioni poiché il inneggio, che raggiunge in relazione quasi quattro metri di lunghezza, é più volte arrotolato su se stesso.

UTILIZZO

In orchestra viene utilizzato come strumento sia melodico che armonico. I compositori lo hanno trattato sia come uno strumento appartenente al gruppo dei legni, sia a quello degli ottoni grazie alle sue molteplici qualità timbriche e sonore.

La posizione classica del suonatore prevede la mano sinistra impegnata a destreggiarsi con i tasti, mentre la destra sorregge lo strumento. In realtà é proprio la mano destra che conferisce al corno francese il suo inconfondibile suono ovattato: cambiando la posizione all'interno della campana si può scurire il suono ottenendo l'effetto stoppato della sordina e correggere l'intonazione.

STORIA

Il corno viene in origine ricavato (come dice il nome stesso) da corani animali, di cui conservava quindi la forma ricurva. In Europa, nel Medioevo e nel Rinascimento, fu usato per i richiami di caccia. La sua trasformazione in strumento d'orchestra fu lenta e difficile e si compí verso la metà del Seicento. Il corno ha conosciuto il su momento d'oro soprattutto nell'orchestra dell'età romantica.

Strumento dal suono affascinante, il corno ha una limitata letteratura solistica. Tra gli autori più importanti possiamo ricordare F.J. Haydn, W.A. Mozart, R. Schumann (1810-1856), che scrisse un concerto per quattro corni e orchestra, R. Strauss (1864-1949)


ALBERO DI NATALE

ALBERO DI NATALE

Albero di Natale Christmas tree é una tradizione utilizzata per abbellire le principali piazze delle grandi città.
Viene preparato qualche giorno o qualche settimana prima di Natale e rimosso dopo l'Epifania.
Quando le famiglie collocano l'albero in casa, è tradizione che nei pressi o ai suoi piedi collocare anche il presepe e i regali di Natale ben impacchettati, in attesa del giorno della festa per poterli aprire.

TIPI DI ALBERI

Generalmente vengono utilizzati abeti oppure pini. Nel mondo moderno é diffuso l'utilizzo di alberi artificiali realizzati in varie dimensioni e proporzioni.
Oltre a risultare pratici ed economici, gli alberi artificiali garantiscono soprattutto la salvezza di molte conifere che verrebbero usate come alberi di Natale.
Rappresentano l'unica soluzione per coloro che soffrono di allergia alle conifere. 

COLORI

Tra i colori tradizionali delle decorazioni natalizie possiamo citare il rosso, l'argento e l'oro. Nel mondo moderno é diffuso anche latinizzo delibano, del rosa antico, ma anche il viola e il nero.

ORNAMENTI

Vengono utilizzate le classiche palline, di dimensioni e colori varie. Utilizzate, spesso, sono anche le campane, pigne, fiocchi di tessuto e fili perlati.
Inoltre non possono mancare le mini-luci che talvolta riproducono suoni e colori diversi. Fra le decorazioni meno comuni ma dotate di una certa tradizione, si possono ricordare: le decorazioni in pasta di sale o marzapane; piccoli personaggi (Babbo Natale, angeli, renne e così via), o giocattoli.

PUNTALE

Il puntale é l'elemento decorativo che viene posto sulla punta dell'albero. Anch'esso utilizzato con forme, colori. dimensioni diverse. Il puntale tradizionale è quello composto da un angelo, che vuole rappresentare l'angelo Gabriele durante la sua visita alla casa della Vergine Maria. Successivamente si sono anche iniziati ad utilizzare dei puntali a forma di stella, che vogliono rappresentare la Stella Cometa che i Re Magi seguirono per raggiungere la grotta della Natività.


Recensione scuola di musica Napoli 4
Recensione studio discografico Napoli 4
Recensione scuola di musica Napoli 5
recensione agenzia di eventi 3
recensione studio discografico Napoli 4
photo_2022-02-16-19.04.14
photo_2022-02-16-19.04.14
photo_2022-02-16-19.03.58
photo_2022-02-16-19.03.58
photo_2022-02-16-19.03.54
photo_2022-02-16-19.03.54
Recensione scuola di musica Napoli 4
Recensione scuola di musica Napoli 4
photo_2022-02-16-19.04.02
photo_2022-02-16-19.04.02
Recensione studio discografico Napoli 4
Recensione studio discografico Napoli 4
Recensione scuola di musica Napoli 5
Recensione scuola di musica  Napoli 5
recensione agenzia di eventi 3
recensione agenzia di eventi 3
recensione studio discografico Napoli 4
recensione studio discografico Napoli 4
previous arrow
next arrow
Open chat
Ciao, come posso aiutarti?
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: