Monthly Archives: Dicembre 2021

LA TROMBA

LA TROMBA

La tromba é uno strumento aerofono della famiglia degli ottoni.
É uno strumento che venne introdotto in Europa nel XV secolo, probabilmente dall'Oriente.
Già nel 1500 assomigliava alla versione attuale, tranne che per la campana più stretta, un metallo più spesso e un bocchino più pesante.
Per questo la tromba 
risultava avere un timbro più morbido rispetto a quelle di oggi.

LA STRUTTURA

La prima sezione della tromba, che include il bocchino, si chiama lead pipe.
Poi ci sono i pistoni. Ad ogni pistone corrisponde una "pompa", le pompe sono tre.
Accanato alla prima pompa e alla terza troviamo degli anelli che si possono usare per aggiustare alcune note.
Al termine troviamo la campana.

La tromba è costruita partendo da una spirale grezza in ottone. Sebbene la sezione dello strumento sia di forma cilindrica , essa è assemblata con una complessa serie di segmenti conici, partendo dalla sezione più stretta, quella vicina all'imboccatura, e finendo al collo che precede la svasatura della campana. Vengono saldate le sedi dei pistoni e tutti i rinforzi che le conferiscono maggiore rigidità.
La campana può essere realizzata in due modi differenti che caratterizzano il livello qualitativo dello strumento.

IL SUONO

Il suono viene prodotto immettendo aria nello strumento per mezzo della vibrazione delle labbra a contatto con il bocchino. In questo modo producono un fine ronzio.
Essendo infatti un labiofono, non é la vibrazione di un'ancia ad emettere il suono, ma bensì quella delle due labbra del musicista.

 


HALLOWEEN

HALLOWEEN

Halloween é la festa più spaventosa dell'anno. E' la forma contratta di "All Halloween Eve". Le sue origini risalgono alla festa celtica di Samhain che segnava la fine dell'estate

IL NERO E L'ARANCIONE

Il nero, simbolo di morte e mistero, é il colore utilizzato dalle streghe per scacciare il maligno. L'arancione, simbolo di luce e forza, é tipico dell'autunno; é il colore della zucca e delle foglie autunnali.

LA LEGGENDA DI JACK-O'-LANTERN 

Un contadino di nome Jack, ubriacone e taccagno, incontrò, la notte di Halloween, il Diavolo in un pub. Stava per cadere nelle sue mani, quando riuscì ad imbrogliarlo facendogli credere che gli avrebbe venduto la sua anima in cambio di un’ultima bevuta. Il Diavolo, così, si trasformò in una monetina da sei pence per pagare l’oste e Jack fu abbastanza veloce da riuscire ad intascarsela. Poiché, poi, possedeva anche una croce d’argento, il Diavolo non riuscì più a tornare alla sua forma originaria.

Jack, allora, stipulò un nuovo patto col Diavolo, e cioè che lo avrebbe lasciato andare purché questi, per almeno 10 anni, non tornasse a reclamare la sua anima. Il Diavolo accettò. Dieci anni dopo, Jack e il Diavolo si incontrarono di nuovo e Jack, sempre con uno stratagemma, riuscì a sottrarsi al potere del principe delle tenebre e a fargli promettere che non lo avrebbe cercato mai più. Il Diavolo, che si trovava in una situazione difficile, non poté far altro che accettare. Quando Jack morì, a causa della sua vita dissoluta, non fu ammesso al Regno dei Cieli e fu costretto a bussare alle Porte dell’Inferno; il Diavolo, però, che aveva promesso che non lo avrebbe cercato, lo rispedì indietro tirandogli addosso un tizzone ardente. Jack se ne servì per ritrovare la strada giusta e, affinché non si spegnesse col vento, lo mise sotto una rapa che stava mangiando. Da allora Jack vaga con il suo lumino in attesa del giorno del Giudizio (da qui il nome JACK O’ LANTERN, Jack e la sua Lanterna) ed è il simbolo delle anime dannate ed errabonde.

TRICK-OR-TREAT?

Trick-or-treat (dolcetto o scherzetto) é la formula di rito con cui i bambini, vagando di casa in casa, chiedono dolcetti e caramelle. Originariamente cibo e bevande erano offerti ai defunti che tornavano sulla terra durante questa notte.


LE CERTIFICAZIONI DELLE VENDITE DI DISCHI MUSICALI

LE CERTIFICAZIONI DELLE VENDITE DI DISCHI MUSICALI

La certificazione delle vendite di dischi musicali é un sistema attraverso cui si stabilisce se un disco sia stato venduto e in quante copie.
Non esiste un sistema unico per tutti.
Per stabilire le certificazioni delle vendite di dischi musicali, ci sono diversi criteri di conteggio.
I criteri che vengono adottati sono differenti tra i diversi Paesi.

Vediamo insieme due differenti criteri:

-Il criterio delle copie che sono state distribuite.
Tale criterio viene spesso nominato sell in "venduto all'interno"della catena di distribuzione musicale, e riguarda le copie vendute ai negozi.

- il criterio invece nominato sell out "venduto all'esterno"della catena di distribuzione, é quello che conta le copie effettivamente acquistate da un utente finale.


Nel nostro paese la Federazione Industria Musicale Italiana (FIMI)  assegna i vari premi.
Questo ente inoltre, ufficializza le certificazioni di vendita di ogni singola registrazione musicale pubblicata, venduta e ascoltata in streaming.

Le certificazioni delle vendite di dischi musicali più comuni sono il disco d'oro e il disco di platino.
Le certificazioni meno comuni sono il disco d'argento e il disco di diamante.

Dagli anni 2000 il sistema di certificazione è stato esteso anche alle vendite on line, includendo quindi i brani scaricati da Internet, e successivamente anche i brani ascoltati in streaming sulle piattaforme digitali.

La quantità minima di copie vendute non é stata costante nel tempo.
Ha sempre subito modifiche.
Per esempio, il primo disco d'oro fu assegnato per un milione di copie nel 1942.
Inoltre, la quantità minima di copie vendute varia di paese in paese, a seconda della popolazione, del territorio e di altri parametri.

 

 


IL LIUTO E IL MANDOLINO

LIUTO E MANDOLINO

Il liuto e il mandolino hanno forma simile, ma si suonano in modo diverso. A differenza del liuto, il mandolino ha un ponticello sulla tavola armonica che solleva leggermente le corde allontanandole dalla cassa in modo da agevolar l'esecuzione degli accordi. Conosciamoli meglio...

MANDOLINO

Il mandolino é uno strumento musicale che appartiene al genere dei cordofoni. Le corde sono pizzicate dal plettro, che può essere di metallo o di plastica. Il Mandolinista suona questo strumento. Ha dimensioni minori e la sua lunghezza totale è di circa 80 cm ed il mandolino è derivato nel XVIII secolo dalla mandola ed ha dimensioni ancora minori ed il manico più stretto. Il mandolino napoletano ha otto corde, quello milanese ne ha dodici e la lunghezza è di 55-60 cm

LIUTO

Il liuto é uno strumento a corde, barocco o rinascimentale. Le corde sono pizzicate dai polpastrelli della mano destra. Ha origini nel Medioevo, viene utilizzato nelle corti per accompagnare canti e danze

Struttura del Liuto
  • il manico, su cui sono tese le corde, é dotato di barrette metalliche che lo decidono in tasti.
  • la cassa armonica é bombata nella parte posteriore e piatta in quella anteriore, dove si apre la buca.
  • le corde sono raddoppiate
  • il ponticello, come negli archi, tiene sollevate le corde trasmette il suono alla cassa armonica
  • il manico termina con una paletta dove troviamo piroli per accordare. 
Cenni storici

Il liuto ha origini medioevali ed é stato introdotto in Europa nel Duecento. Raggiunge la massima diffusione nel Cinquecento e nel Seicento, quando viene utilizzato soprattutto nella musica popolare. In passato esistevano anche modelli a cinque o sei corde raddoppiate. Il nome deriva dal francese antico leut. Due varietà del liuto sono l’arciliuto ed il liuto tiorbato che ha due serie di corde, una delle quali vibra per simpatia con le corde reali. In media la lunghezza totale di questi strumenti si aggira intorno ad un metro.


DRESS CODE

DRESS CODE

Con la parola dress code indichiamo il codice di abbigliamento che va rispettato in certi contesti e situazioni. Un insieme di regole spesso indicate negli inviti. Scopriamo quali sono le regole basi per ogi evento.

Tutte le società umane hanno sempre adottato un codice di abbigliamento che serve ad identificare il rango sociale, la professione oppure lo stato sociale di ogni singolo individuo. In alcuni casi possono anche indicare la nazionalità delle persone o la loro affiliazione. 

BLACK TIE

Il black tie é l'abbigliamento formale per eccellenza. Ci si veste black tie (tie significa papillon non cravatta...) esclusivamente su invito o per occasioni particolari come lacrima a teatro oppure una cena di gala.

WHITE TIE

Il white tie é l'abbigliamento con papillon bianco. È un tipo di abbigliamento molto formale ed usato in pochissime occasioni proprio perché il papillon di seta bianco é il i'elegante per eccellenza. Questo pipo di abbigliamento é riservato a eventi esclusivi dove frac sostituisce lo smoking.

BUSINESS FORMAL

Il business formal é il tipo di abbigliamento più indicato per i pranzi di lavoro e le conferenze. In questo caso é importante evitare eccessi e mantenere una figura professionale.

COCKTAIL

Tra le varie tipologie di dress code c'é il dress code cocktail (After Five) un codice di abbigliamento che riguarda gli eventi non formali ma eleganti.

CASUAL

Il casual é l'unica etichetta non dress code che lascia la massima libertà di scelta all'uomo e alla donna.

 


I PLUGIN PER IL MIXING

I PLUGIN PER IL MIXING

Un plugin nell'informatica musicale é un componente aggiuntivo che, utilizzato in un programma di produzione audio - video, permette di aggiungere effetti audio o generare nuovi suoni.
Tra le dozzine di plugin utilizzati durante il mixing in qualsiasi canzone, ci sono tre strumenti di basso presenti in tutele tracce.

Si tratta dei seguenti:

- EQUALIZZAZIONE (EQ) 
- COMPRESSIONE
-RIVERBERO

-L'EQUALIZZAZIONE O EQ é uno strumento molto potente che ti consente letteralmente di scolpire il sound dei vostri brani, bilanciando e/o enfatizzando il tono di qualsiasi strumento, in modo da ottenere l'equilibrio ottimale.

-Attraverso invece la COMPRESSIONE vengono livellate le fluttuazioni del volume, cosí che tutte le note suonino in maniera più uniforme e omogenea all'interno del mix.
Di norma, il naturale range dinamico della maggior parte degli strumenti comporta che alcune note abbiano un volume molto più alto (o basso) rispetto alle altre.
Questo è un fattore positivo in alcuni generi musicali, come la musica classica.
Ma non è l’IDEALE nei generi moderni come la musica pop/rock, così come in quasi tutti gli altri.
In questi generi, il range dinamico è molto meno esteso.
Inoltre la compressione “inganna” il nostro udito, facendoci credere che un mix suoni più forte di quanto non faccia in realtà alzando il livello del segnale medio.

-Con il RIVERBERO infine, le vostre tracce possono suonare come se fossero registrate ovunque preferiate.....

In una Cattedrale Romanica
In una caverna sotto terra
In una scatola di cartone

Permettendo così di inserire artificialmente un’acustica più elaborata (virtualmente quella di qualsiasi altro ambiente), grazie a uno strumento chiamato riverbero digitale.
Esattamente come con EQ e compressione, il riverbero rappresenta un potente mezzo per aggiungere un senso di omogeneità al mix.
Nel caso specifico, legando le singole tracce in un unico ambiente sonoro.


CONCERTO DI NATALE 2021

🎄Ti aspettiamo al CONCERTO DI NATALE 2021🎄

🗓Martedi 28 dicembre alle ore 19.30, presso la parrocchia S.Maria della Mercede – via Chiaia 152 – Napoli

🎼 PROGRAMMA
Ci saranno tre parti :
– la prima operistica
– la seconda di canzoni classiche napoletana
– la terza di canzoni natalizie

L’incasso sará devoluto alla conferenza della società San Vincenzo De Paoli
Acquista il biglietto al costo di €10 presso le nostre sedi oppure  donando l’ offerta tramite paypal descrivendo nella causale il nome e cognome del partecipante

📲Per info e prevendita contattaci in direct o ai seguenti numeri:
351.2040648 – 081.18556827
Lunedì- Sabato (15:00 – 19:00)


CHITARRA ELETTRICA

La chitarra elettrica é essenzialmente una chitarra che ricorre all'utilizzo di uno speciale microfono, detto pick-up, posizionato sotto le corde per catturarne le vibrazioni trasformando il suono in impulsi elettrici. Oggi la chitarra elettrica si utilizza un pó in tutti i generi musicali, ma principalmente nel jazz, nel blues, nel rock con le sue varianti, nel Metal, nella fusion, nel country, nella word music e via dicendo. La sua nascita é strettamente connessa alla nascita delle orchestre jazz e alla necessità di avere uno strumento dal timbro più potente.

Struttura
  • la PALETTA, sulla quale sono presenti le meccaniche che consentono di accordare lo strumento
  • il CAPOTASTO, che divide la paletta dalla tastiera
  • la TASTIERA e il MANICO, che la ospita
  • il CORPO, che nelle chitarre soldi body é di legno pieno, ed ha forme divers a seconda del modello
  • I PICK-UP, I magneti che consentono al suono di essere riprodotto dagli amplificatori
  • una LEVA TREMOLO, che consente di variare l' intonazione delle corde producendo effetti singolari
  • un'USCITA JACK, per collegare la chitarra all'amplificatore 
Cenni storici

I primi esperimenti per amplificare elettricamente i suoi della chitarra vengono compiuti tra il 1920 e il 1940 dall'azienda statunitense Gibson. È però Leo Fenderche progetta tra il 1948 e il 1953 due modelli di chitarra elettrica ancora oggi punto di riferimento peri musicisti. Tra i moltissimi interpreti della storia, C. CHRISTIAN (1916-1942) é considerato il padre della chitarra elettrica jazz. Nell'ambito della musica rock possiamo citare J. HANDRIX (1942-1970), F. ZAPPA (1940-1993) e E. VAN HALEN (1955).tra i migliori chitarristi oggi sulla scena ricordiamo il messicano C.SANTANA, il britannico E.CLAPTON, lo statunitense S. VAI considerato universalmente uno dei migliori chitarristi della scena rock. 


LE PARTI DI UNA CANZONE

LE PARTI DI UNA CANZONE

Le canzoni hanno una struttura ben precisa, sono divise appunto in parti, ed é molto utile, anzi é indispensabile per un cantante sapere quali sono le parti che compongono una canzone.

La prima parte di cui é composta una canzone é l'introduzione.
É strumentale e serve ad annunciare l'inizio appunto del brano.

La seconda parte é la strofa, arriva subito dopo l'introduzione, e si ripete una o due volte sia dopo l'introduzione , sia spesso dopo il ritornello.

La terza parte é il cuore del brano, ossia il ritornello, si chiama anche inciso.
Il ritornello é generalmente la parte più orecchiabile, quella che normalmente un ascoltatore memorizza prima e che gli vien voglia di cantare.

La quarta parte che compone una canzone é il ponte.
Il ponte serve a collegare la strofa e il ritornello e può essere o una variazione della strofa, quindi utilizza più o meno le stesse note ma cambia qualcosa.

Subito dopo troviamo la parte finale.
Il finale può essere strumentale, può essere corale, può essere una combinazione delle due cose.
E’ la parte naturalmente che pone termine alla canzone. E può essere o un finale netto, oppure un finale sfumato.

-Il finale netto è quel finale in cui tutti gli strumenti chiudono la canzone contemporaneamente, cioè smettono di suonare insieme ponendo appunto fine al brano.
-Il finale sfumato invece è quel finale in cui piano piano il volume della musica si abbassa gradualmente fino a sparire completamente.

La scelta del finale è naturalmente molto soggettiva anche se il finale sfumato in genere è utilizzabile soltanto sui dischi, perché dal vivo risulta piuttosto difficile piano piano diminuire il volume e arrivare a zero.
Quindi in genere i finali dal vivo sono sempre finali netti e precisi, mentre sui dischi ci si può concedere appunto un finale sfumato.


PROMESSA DI MATRIMONIO

PROMESSA DI MATRIMONIO

Con la promessa di matrimonio oggi la coppia si accorda nel passare da fidanzati a futuri sposi.
É il primo passo burocratico che la coppia deve compiere per avere il permesso di contrarre matrimonio. É uno step necessario par avviare tutto l'iter del contratto del matrimonio e per passare alle pubblicazioni.

La promessa di matrimonio in sé non prende molto tempo, è bene muoversi con sufficiente anticipo semplicemente per eseguire tutti gli step e controllare la documentazione presentata con la dovuta calma. Consigliamo di prevedere di organizzarla almeno sei mesi prima della data del matrimonio. La promessa ha poi una scadenza di 180 giorni da quando vengono firmati i documenti e qualora non venga celebrato il matrimonio, la promessa semplicemente decade.

Le pubblicazioni verranno inseguito affisse alla porta dello stesso comune per un periodo di 10 giorni o di entrambi i comuni dove i futuri sposi sono residenti. Appena saranno trascorsi, invece, i 3 giorni dall’affissione delle pubblicazioni e se nessuno avrà presentato rimostranze contro la celebrazione del matrimonio, gli sposi otterranno il permesso per celebrare sia il rito civile che quello in chiesa.


COME SI CELEBRA 

Dopo aver depositato i documenti al Comune e scelto la data, si può pensare ad una maniera per celebrare. Una festa con amici e genitori o un semplice pranzo intimo tra i più stretti.
Per quanto riguarda l'organizzazione, cosi come per il matrimonio, anche per la promessa si può pensare a scegliere un tema, utilizzando però principalmente il colore verde.
Comunemente le feste per la promessa di matrimonio sono cocktail party, cene formali, drink pomeridiani o persino barbecue in giardino.
I più sofisticati impongono un dress code, in questo caso saprete allora già come orientarvi. Total white, total black, nude vi resterà solo il compito di adattare l'abito alla stagione e alla location.

 


Recensione scuola di musica Napoli 4
Recensione studio discografico Napoli 4
Recensione scuola di musica Napoli 5
recensione agenzia di eventi 3
recensione studio discografico Napoli 4
photo_2022-02-16-19.04.14
photo_2022-02-16-19.04.14
photo_2022-02-16-19.03.58
photo_2022-02-16-19.03.58
photo_2022-02-16-19.03.54
photo_2022-02-16-19.03.54
Recensione scuola di musica Napoli 4
Recensione scuola di musica Napoli 4
photo_2022-02-16-19.04.02
photo_2022-02-16-19.04.02
Recensione studio discografico Napoli 4
Recensione studio discografico Napoli 4
Recensione scuola di musica Napoli 5
Recensione scuola di musica  Napoli 5
recensione agenzia di eventi 3
recensione agenzia di eventi 3
recensione studio discografico Napoli 4
recensione studio discografico Napoli 4
previous arrow
next arrow
Open chat
Ciao, come posso aiutarti?
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: