Monthly Archives: Gennaio 2020

  • 0
Tosca

TOSCA al San Carlo, Giusy Gaito prende parte a “La cantoria”

Category : NEWS

È la Tosca ad aprire quest’anno di produzioni al Teatro San Carlo, con la prima regia teatrale di Edoardo De Angelis e una bellissima notizia per noi: Giusy Gaito, allieva di Gennaro Monè all’ArsMusic, è stata scelta nel coro delle voci bianche per prendere parte alla scena “La cantoria“.

Siamo molto orgogliosi di Giusy e le facciamo un grande in bocca al lupo per questa meravigliosa esperienza. Grazie per la fiducia che lei ha riposto in ArsMuisc.

Ci riempie il cuore di orgoglio veder crescere i nostri allievi.

Tosca, storia di donne e di uomini, che parla di Dio

“Tosca” è un melodramma in tre atti su libretto di Luigi Illica e Giuseppe Giacosa, dal dramma omonimo di Victorien Sardou.

Gli istinti più bassi e le passioni più viscerali prendono corpo sul palco del San Carlo, che si trasforma in una macchina del tempo e ci riporta nell’Ottocento.

Questa è una storia di tanti anni fa, – racconta nelle sue note il regista Edoardo De Angelisdi un luogo lontano e capitale come Roma. Questa storia accade oggi in una periferia che è il centro della terra. Un luogo che è terreno bagnato e bruciato, letto di fiume, ventre malato e medicamentoso. In questo luogo c’è un uomo che per smania di potere distrugge tutto e tutti, compreso se stesso. A lui si contrappone un gigante creativo, la cui opera è così vera che riesce a nascere e vivere. Un uomo che crea, lotta contro un uomo che distrugge. Soprattutto, questa è la storia di una donna, Tosca, che ha ottenuto le sue conquiste con fatica ma è disposta a rinunciare a tutto per l’unica cosa che per lei è più importante di tutte. Una donna che genera: può anche morire ma non può perdere. Questa è una storia che si ripete. All’infinito. – continua De Angelis -. Un luogo così vero da essere tutti i luoghi. Un tempo così preciso da essere sempre. Siamo fatti in buona parte di acqua, il resto è melodramma. Tosca è storia di donne e di uomini, ma parla di Dio”.

Il 22 gennaio 2020 la prima!

 


  • 0
ArsMusic Festival 2020

ArsMusic Festival 2020, prima selezione a Caserta

Category : ARSMUSIC FESTIVAL

Sabato, 11 gennaio 2020 si è tenuta la prima selezione del concorso canoro nazionale dell’ArsMusic Festival 2020 a Caserta, nell’Accademia musicale “Il Giardino di Pinto” del maestro Carmine Pinto.

Dopo il successo dell’ArsMusic Festival degli scorsi anni, oggi l’entusiasmo è alle stelle. Non sono pochi i cantanti accorsi per questa nuova edizione ed è lusinghiero perché dietro al concorso si celano impegno e professionalità. Speriamo di raggiungere risultati sempre migliori e di condividere ancora a lungo emozioni, adrenalina e passione. Il primo ringraziamento va sempre a chi crede nei propri sogni e a chi ci sceglie per realizzarli.

Nello specifico, il concorso ArsMusic FESTIVAL offre ai talenti un’esperienza artistica e professionale di grande livello:

– un confronto con esperti del settore musicale, televisivo e dello spettacolo;

– una visibilità mediatica attraverso la televisione, radio e social network;

– l’esperienza di registrare il proprio brano in una sala di registrazione professionale;

– la gratificazione di far parte di un CD musicale;

– la possibilità di ricevere borse di studio per accrescere la formazione artistica;

– la gioia di esibirsi in un grande Finale Nazionale Televisiva;

– confrontarsi con giurati di eccellenza;

– far parte di un progetto sociale di beneficenza con la Società San Vincenzo De Paoli;

V edizione dell’ArsMusic Festival 2020, la prima selezione

Anche per questa V edizione dell’ArsMusic Festival, la qualità media dei partecipanti è stata elevatissima, ormai una costante che coinvolge artisti di tutta Italia.

I concorrenti della prima selezione dell’ArsMusic Festival 2020 si sono davvero superati. Hanno celebrato la bellezza del canto ognuno con una canzone del cuore, lasciando a bocca aperta la giuria, la quale ha avuto non poche difficoltà nella selezione che, ahimè, purtroppo “s’adda fare”.

Auguriamo, dunque, a chi riuscirà ad arrivare in finale di esplodere con il fragore di una supernova in termini di successo. Perché se lo sarà davvero meritato.

Chiunque sia stanco di limitarsi a cantare sotto la doccia, è invitato a uscire fuori dalla propria zona di comfort e a partecipare all’ArsMusic Festival 2020.

Forza guys, mettetevi in gioco! La selezione o finisce qui…

Ecco il link per potervi iscrivere al concorso. Vi aspettiamo numerosi!

 

 

 


yoast seo premium free
Open chat
Ciao, come posso aiutarti?
Powered by
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: